Officinae Efesti: teatro contemporaneo euro mediterraneo che produce innovazione socio-culturale

Teatro, arte, contaminazione, progettazione, ricerca: la nostra Officinae Efesti innova il teatro contemporaneo napoletano con l’esperienza multidisciplinare e favorisce l’integrazione sociale delle comunità del territorio.

Il percorso di OE, raccontato dalla redazione di Una Napoli al giorno (http://www.unanapolialgiorno.it/), sarà un saliscendi, metaforico e geografico, dalle alte quote del cono vesuviano al tessuto sociale della valle, per diramarsi nel tempo con una rete di impegni culturali in periferia e oltre.

Le prime attività erano laboratori teatrali nelle scuole per fasce di età dagli 8 ai 16 anni. “Non ci bastavano 20-30 ore per produrre semplici recite con gli studenti, e soprattutto non era il nostro format. Noi lavoriamo con le emozioni, usiamo il corpo, la musica, i colori, coinvolgiamo l’espressione artistica in ogni aspetto, potremmo dire: portiamo i ragazzi a sentirsi vere opere d’arte viventi”.

Le competenze della ricerca universitaria e i contatti con i professionisti del settore teatrale hanno permesso al nostro direttivo di puntare ancora più in alto: scrivere progetti regionali e/o europei in cui proporre almeno 1000 ore di esperienza laboratoriale.

Poi c’è stato Eruzioni, un progetto di studio che è diventato festival.
La nostra creatività è andata a Modena, oltre il Vesuvio ed abbiamo portato il teatro in casa delle persone. Qui tutta la nostra storia e le prospettive per il futuro: buona lettura!

Officinae Efesti: teatro contemporaneo euro mediterraneo che produce innovazione socio-culturale