Da Napoli al Senegal: La Maschera in viaggio alla scoperta di musica e amicizia

Eravamo due perfetti sconosciuti, che cantavano in due lingue diverse, che per magia, senza sapè, raccontavano la stessa cosa. Le prime note, quel giorno, erano le stesse che dal 7 aprile potrete ascoltare all’inizio di “Te vengo a cercà”, canzone che accompagna la nascita di un’amicizia fatta di chilometri percorsi e raccontati, di storie africane e visceralità napulegna. Di “Sante Yalla” e “’a maronna t’accumpagna”. Di musica!

Vivere il Senegal “dall’interno”, vivendo in casa con la famiglia di Laye, è una di quelle cose che non riuscirò mai a descrivere come meriterebbe. Dirò solo che gli ospiti diventano figli, a cui danno persino il nome africano; gli amici invece, preziosi fratelli! L’accoglienza della gente è qualcosa che si avvicina molto ad una Napoli nobile, viva nei racconti degli anziani. Il semplice saluto è motivo di felicità sincera, e si è perennemente predisposti al passo verso il prossimo. C’è un’immensa povertà e al tempo stesso un’immensa abbondanza d’animo, che però non sempre sfama le famiglie, disseta i bambini, cura le ferite.

http://music.fanpage.it/da-napoli-al-senegal-la-maschera-in-viaggio-alla-scoperta-di-musica-e-amicizia/