Cos’è per te la bellezza? Intervista a Laura Calandriello

Cos’è per te la bellezza?

Intervista a Laura Calandriello per il progetto: “La Grande Bellezza”

La vera grande bellezza sono i bambini e i ragazzi con il loro stupore, la loro curiosità, creatività e spontaneità. Non c’è nulla di meglio che diventare “grandi” conservando le meravigliose qualità di quando si è più piccoli. Se si riesce in questo, possiamo dire che si parte già con gran parte degli strumenti giusti per poter comprendere, tutelare e valorizzare il nostro Patrimonio materiale e immateriale.

 

-Come hai contribuito a infondere bellezza, nei tuoi moduli, ai tuoi allievi?

“Le cose semplici sono le più straordinarie e solo un saggio riesce a vederle”. Questa citazione di Paulo Coelho sintetizza ciò che ho provato a fare con i miei allievi, svelando l’importanza delle cose semplici e apparentemente normali, di quanto le piccole cose possano fare la differenza.

Clicca sul link sottostante per leggere il pdf:

Modulo Digital Human Heritage _ Liceo Majorana _ Laura Calandriello 

 

-Cosa pensi del progetto “la Grande bellezza” dell’organizzazione Officinae Efesti?

“La Grande Bellezza” è un progetto pensato e costruito con il cuore, con una passione e un’esperienza non comune. L’organizzazione Officinae Efesti ha avuto la capacità di realizzare tutto questo e di coinvolgere un team che condivide i suoi stessi obiettivi, in modo da raggiungere risultati importanti in pochissimo tempo. 

 

-Secondo te cosa hai lasciato nei tuoi allievi?

Spero di aver innescato in loro la crescita dei semi della cura, della conoscenza, della partecipazione e della condivisione, ovvero di quei valori che gli potranno essere utili sempre, in ogni occasione della vita.

-Cos’è un progetto d’innovazione sociale?

È un progetto che cerca di fare ciò che è stato sempre sottoposto al mondo dell’industria e della finanza: mettere le persone al centro dei processi, renderli consapevoli dando loro gli strumenti utili per rispondere in maniera corale ai bisogni sociali, culturali e così via.

Credits immagini:

https://www.facebook.com/phvincenzogmaddaluno/

https://www.giuseppericcardi.com/  

Laura Calandriello: costruisce castelli in aria e poi li porta giù, trasformandoli in realtà. Possibilmente in un giardino di fiori. Architetto specializzando in Beni Architettonici e del Paesaggio, master in Architettura del Paesaggio e del Giardino, vicepresidente dell’associazione Cleanap (http://www.cleanap.org/),che dal 2011 si occupa di sostenibilità, cittadinanza attiva e mobilità sostenibile. Docente-esperta del modulo “Digital Human Heritage”, per il progetto “La Grande Bellezza” con i ragazzi della scuola media dell’Ic “Aldo Moro” di Casalnuovo di Napoli, la Scuola Media Caporale di Acerra e il Liceo Scientifico e Artistico “Ettore Majorana” di Pozzuoli-Monterusciello.

https://www.youtube.com/watch?v=-NvGUrI7PSE&t=3s

https://www.youtube.com/watch?v=alzkg94WFWs&t=2s

https://www.youtube.com/watch?v=GpiMU1fMef4